saluto

lunedì 15 novembre 2010

Il Pozzo di San Patrizio – leggende e realtà -


Il pozzo di San Patrizio. Orvieto Italy
Costruito per approvvigionare d'acqua la rocca dell'Albornoz, in caso di assedio o conflitto, il pozzo, a sezione circolare, è profondo quasi 62 metri e con un diametro di circa 13,40 metri è illuminato da 70 finestroni. Due porte diametralmente opposte danno l'accesso a due scalinate a doppia elica sovrapposte all’interno del pozzo. Ogni scala ha 248 scalini facili da discendere anche per le bestie e furono progettate in modo tale che le persone e i muli che scendevano sul fondo non ostacolassero chi risaliva dopo essersi approvvigionato d’acqua alla fonte di San Zeno che era ai piedi della rupe.
L’opera fu voluta da Papa Clemente VII che si era rifugiato a Orvieto durante il saccheggio di Roma nel dicembre del 1527. L'incarico per la realizzazione dell'opera fu affidato all'architetto fiorentino Antonio da Sangallo il Giovane, i lavori terminarono nel 1537 sotto il pontificato di Paolo III. Solo più tardi l'opera, fu chiamata "Pozzo di San Patrizio" poiché fu ricollegata al pozzo irlandese in cui San Patrizio era solito ritirarsi per pregare...



Il Pozzo di San Patrizio - St. Patrick's Purgatory Eire
Secondo la leggenda tale pozzo – per alcuni metafora di infinita ricchezza - era profondissimo e conduceva, dopo aver superato moltissime prove, in un luogo di delizie dal quale si giungeva alle porte del Purgatorio e da lì al Paradiso. Il Pozzo di san Patrizio era una caverna molto profonda che si trovava in Irlanda su un isolotto del lago Lough Derg. Cristo stesso aveva indicato a San Patrizio la caverna affinché, mostrandola ai fedeli increduli, capissero ciò che li attendeva dopo la morte. Il primo ad entrare sarebbe stato il cavaliere irlandese Owain. In fondo al pozzo c’era un panorama bellissimo ed un castello stupendo all’ingresso del quale gli Angeli i Santi e i Beati accoglievano il nuovo arrivato.
Station Island, un’isola al centro del lago Lough Derg, nota anche come St. Patrick's Purgatory, è famosa meta di pellegrinaggi sin dal XII secolo, ma la grotta fu chiusa e gli edifici sull'isola distrutti nel 1497 per ordine di Papa Alessandro VI. Ad una nuova apertura seguì la chiusura decretata nel 1632 dal governo irlandese. Infine, la caverna fu aperta per la terza volta sotto il regno di Giacomo II e chiusa per l'ultima volta nel 1780
Nel periodo dei pellegrinaggi (tra giugno e agosto), l’isola è accessibile solo ai fedeli, che vi soggiornano per tre giorni e tre notti.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM